FieraInMensa è incontro, è amicizia tra popoli, è convivialità delle differenze…

È una festa delle culture, che passa attraverso gesti di solidarietà concreta, attraverso la disponibilità ad annullare i propri pregiudizi, a mettere in discussione le proprie chiusure e paure.

FieraInMensa nasce da quel “vedere” che spinge ad “agire”.

Dal riconoscere un bisogno e dal darsi da fare per colmarlo: dal vedere un problema e sporcarsi le mani per risolverlo.

L’idea di Fiera InMensa nasce nel 2001, quando alcune realtà associative della città (l’Azione Cattolica, la Comunità di S. Egidio, la Kasbah), riflettendo nei loro percorsi di attività ordinarie, sul fatto che si rendeva sempre più evidente un bisogno concreto in città, maturano una idea per superarlo.

Dalla fine degli anni ’90, la Fiera di S. Giuseppe era cresciuta smisuratamente per la presenza di ambulanti migranti e di diverse culture: queste persone non erano accolte in modo adeguato ed “umano” dalla città di Cosenza. Molti migranti dormivano per strada, sopra o sotto un cartone, senza i minimi servizi che danno dignità al vivere (mangiare, dormire al caldo, servizi igienici, etc…).

Questo era il bisogno.

Questo era il problema.

Ma non un problema di decoro: “la gente dorme per strada…togliamola!”…

No… la prospettiva è: la gente dorme per strada, quindi io cittadino di Cosenza non sono accogliente. “Diamogli un posto dove possa mangiare, dormire e dove io possa incontrarlo”.

Nel 2002 allora l’idea che separatamente queste associazioni avevano maturato diventa progetto comune: si decide di concretizzare l’iniziativa strutturandola in cinque giorni di accoglienza, durante i quali gli ambulanti migranti
potevano trovare pasti caldi la sera, e assistenza sanitaria.

Alle tre associazioni proponenti si aggregano tante altre realtà dal diverso background: Fiera InMensa nasce quindi innanzitutto come esperienza di dialogo con realtà diverse, una esperienza di rete finalizzata innanzitutto a gesti
concreti di solidarietà, ma soprattutto poi a vivere e a far vivere una esperienza di incontro, dialogo, interculturale, accoglienza di persone che oggi sono considerate “altre” da noi, perché straniere…

Negli anni Fiera InMensa si ingrandisce sempre più, coinvolge realtà e luoghi insperati: all’Università della Calabria gli studenti si danno da fare per raccogliere il pane rimasto inutilizzato alle mense e per sollecitare gli studenti alla solidarietà con la rinuncia ad un alimento (“Un punto per Fiera InMensa” va avanti da anni!), ad esempio brioscine, succhi di frutta, etc.

Anche i servizi di Fiera InMensa si sono ingranditi: nel tempo si è dato spazio all’assistenza legale, al servizio internet, alle docce e all’accoglienza notturna.

Ormai quello di Fiera InMensa è un villaggio della solidarietà che coinvolge per circa 7 giorni 1000 volontari della città di Cosenza e dell’hinterland: giovani che fanno servizio alla mensa, al bus navetta, alla zona dormitorio, all’accoglienza e intrattenimento, al punto internet; famiglie che cucinano a casa; medici che prestano la propria opera volontaria; volontari delle associazioni del comitato che organizzano la logistica e i momenti culturali.

Tutta gente che ha pensato negli anni: “Creiamo posto dove il mio fratello migrante possa mangiare, dormire e dove io possa entrare in contatto con la sua cultura”.

Il comitato, nel 2012 è composto dalle seguenti realtà:
AGESCI, Associazione Italiana Persone Down, Azione Cattolica Italiana, Associazione Baobab, Banco Alimentare, Calafrica, Caritas, Centro Rat/Teatro dell’Aquario, CPOA “Il Rialzo”, Comunità di S. Egidio, Istituto Buddista Soka Gakkai, La Kasbah, Libera Associazione di idee, MOCI, Officine Babilonia, Stella Cometa Onlus, Suore di Maria Bambina, Verde Binario, Casa dei Diritti Sociali.

One Response to “ Chi siamo ”

Trackbacks & Pingbacks:

  1. […] quest’anno dal 14 al 19 marzo si svolgerà Fiera InMensa (chi siamo), l’iniziativa di accoglienza che ormai da 11 anni vede coinvolte nella città di Cosenza decine […]